impronta ottica dentista bareggio

Lo scanner intraorale:

l’innovazione per le tue impronte dentali digitali senza fastidi!

Tra le più moderne tecnologie presenti nel nostro studio si aggiunge, da qualche tempo, lo scanner dentale, per offrire servizi sempre più confortevoli ai nostri pazienti.

Rispetto alla classica “pasta dentale” questo strumento è capace di rilevare le impronte digitalmente in modo più preciso e assolutamente non invasivo.

Lo scanner intraorale che abbiamo adottato nel nostro studio dentistico, a Torino, elimina completamente il fastidio che si prova utilizzando la classica “pasta dentale”. Dispone di un esclusivo sistema di guida luminoso che aiuta nella raccolta dei dati durante il processo di acquisizione delle immagini.

Guarda il video!

Che cos’è lo scanner intraorale?

Lo scanner intraorale è un apparecchio che raccoglie informazioni sulla forma e le dimensioni delle arcate dentali attraverso la sola emissione di un fascio luminoso e l’utilizzo di una telecamera ad alta risoluzione. Le informazioni raccolte vengono trasmesse su un monitor per poterle visualizzare in tempo reale e, senza margine di errore, ci consente di poter pianificare l’intervento più adatto a te che sia di restauro, di ricostruzione, di impianti o di applicazione di apparecchi ortodontici.

Come vengono acquisite le impronte dentali?

A differenza della classica “pasta dentale” che prevede un fastidioso e invasivo approccio, lo scanner consente un intervento più confortevole. Basta farlo scorrere per qualche minuto lungo le arcate dentali senza alcun fastidio per il paziente.
In questa fase lo scanner produrrà un fascio luminoso che rileva l‘esatta posizione dei denti. Contestualmente i dati acquisiti vengono inviati ad un computer che restituisce con estrema precisione il modello 3D della bocca, con cui potremo pianificare e realizzare il trattamento più opportuno.

Quali sono i vantaggi di questa tecnologia?

  1. minore invasività:
questa nuova tecnologia elimina la sensazione di soffocamento, vomito e stress. Ma in caso di ansia il trattamento può essere messo in pausa in ogni momento, e ripreso con semplicità non appena il paziente si sente pronto, senza dover ricominciare come si faceva con la procedura tradizionale.
  1. maggiore precisione:
lo scanner raggiunge livelli di precisione altissimi e le scansioni sono già a colori.
  1. riduzione dei tempi:
l’impronta ottica consente un’immediata acquisizione delle impronte dentali rendendo anche più veloce l’invio dei dati acquisiti al laboratorio odontotecnico in caso, ad esempio, di un lavoro protesico, diminuendo così i tempi del trattamento.
  1. nessun dolore:
lo scanner non richiede l’uso di materiali per impronta, quindi non ha sapore né alcun odore.

In quali casi può essere effettuata l’impronta ottica 3D?

_ Protesi su denti naturali e su impianti.
_ Apparecchi ortodontici per adulti e per bambini.
_ Mascherine trasparenti.
_ Modelli studio.
_ Documentazione pre e post cure.

Quanto dura la scansione?

La scansione delle due arcate complete può richiedere dai 5 ai 10 minuti al massimo.

Chi può sottoporsi a questa procedura?

Non esistono limiti di età, né controindicazioni cliniche di alcun tipo. Nel nostro studio dentistico, a Torino, usiamo lo scanner 3d anche con i bambini che possono trarre maggiori benefici da questo metodo di acquisizione digitale totalmente privo di fastidi che li aiuterà a non avere paura del dentista! Anzi, per loro potrebbe risultare come un gioco e sarà divertente vedere la loro bocca in 3D!
Categorynews

2015 © Copyright - Studio Odontoiatrico Silvestri
Il titolare dello studio dichiara che il sito corrisponde alle linee-guida inerenti l'applicazione degli art. 55-56-57 del codice di deontologia medica (pubblicità dell'informazione sanitaria).

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione. Per maggiori informazioni invitiamo a leggere la informativa estesa. Cookie policy